Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci.
Sarà presentata a Milano la traduzione italiana delle linee guida ATS/ERS/JRS/ALAT per la diagnosi di IPF

  Verrà presentata il 1 febbraio prossimo a Milano la traduzione italiana delle linee guida ATS/ERS/JRS/ALAT per la diagnosi della fibrosi polmonare idiopatica. L’evento, promosso dall’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri (AIPO/ITS) e dalla Società Italiana di Pneumologia (SIP/IRS), rappresenta una privilegiata e unica occasione di aggiornamento scientifico per i professionisti sanitari che si occupano di gestire questa patologia.

Scarica il documento Vai al programma dell\'evento

La fibrosi polmonare idiopatica è la forma più frequente e più grave di polmonite interstiziale idiopatica e l’unica per la quale siano disponibili in Italia trattamenti farmacologici approvati.

Nel 2011 la comunità scientifica internazionale ha elaborato le raccomandazioni per la diagnosi della fibrosi polmonare idiopatica: tale documento è stato aggiornato nel 2018.

Durante il convegno del 1 febbraio verrà presentata la traduzione italiana del suddetto documento frutto del lavoro sinergico fra l'American Thoracic Society (ATS), l’European Respiratory Society (ERS), la Japanese Respiratory Society (JRS) e la Latin American Thoracic Society (ALAT).

Alla luce della profonda eterogeneità che caratterizza il sistema sanitario italiano è facile comprendere la rilevanza di uno strumento che consentirà di armonizzare gli interventi e di mettere in atto un approccio diagnostico alla patologia che potrà essere il più possibile integrato e uniforme sul territorio nazionale. In questo contesto, è importante sottolineare il fatto che entrambe le Società scientifiche respiratorie Italiane hanno congiuntamente contribuito alla realizzazione di questo progetto.

L’evento milanese offrirà un’occasione di confronto e dialogo volta anche a comprendere come adattare il documento al contesto sanitario italiano, nonché quali strategie adottare al fine di dare massima visibilità, fra gli addetti ai lavori, a questo prezioso strumento.

Fra aprile e giugno 2020 è prevista la realizzazione di altri eventi, su tutto il territorio italiano, che consentiranno di dare massima visibilità al documento che rappresenterà un valido ed efficace strumento di lavoro. È inoltre in fase di preparazione uno studio sul territorio che consenta di valutare il reale impatto di questo documento sulla gestione dei pazienti affetti da fibrosi polmonare idiopatica.

Ufficio Stampa AIPO